Aspirazione e filtrazione di polveri da cantiere

EDILIZIA

Aspirazione e filtrazione di polveri di cantiere

Forte dei 30 anni di esperienza del suo staff, Airum vanta un’ampia gamma di aspiratori industriali, specifici per l’aspirazione di polveri di cantiere: dal piccolo DC 1800, adatto per piccoli lavori come la foratura mediante trapano o la pulizia postazioni di lavoro, al DC 5900, tanto potente da poter aspirare anche calcinacci e detriti, fino a modelli speciali per l’aspirazione in sicurezza di polveri impaccanti o di polveri pericolose come l’amianto. Airum può anche fornire carter per il prelievo della polvere alla fonte adatti per quasi tutti gli utensili impiegati nell’edilizia, come ad esempio per smerigliatrici con disco sia abrasivo che da taglio, troncatrici a lama diamantata, seghetti alternativi e martelli pneumatici. Nei cantieri edili si liberano in aria elevate quantità di polveri miste di varia composizione. Particolarmente pericolosa per la salute è la silice, presente nei mattoni, nella pietra, nella roccia ed in altre sostanza abrasive e rilasciata in forma di polvere al momento in cui la pietra viene lavorata, tagliata a secco, molata, scheggiata e pulita. L'inalazione di polvere di silice può causare gravi malattie, tra cui la silicosi (una malattia respiratoria dei polmoni), la tubercolosi e persino il cancro ai polmoni. La polvere dispersa in aria nei cantieri edili non solo è altamente pericolosa per la salute, ma, nel caso di ristrutturazioni, può giustificare lamentele per la contaminazione di ambienti limitrofi, nonché costi aggiuntivi per complesse operazioni di ripulitura. Il modo migliore per evitare la dispersione in aria di polvere prevede l'abbattimento con acqua, ma in tutti quei casi in cui l’uso dell’acqua non è possibile, è necessario utilizzare strumenti di aspirazione dotati di filtri (aspiratori industriali e depuratori d’aria) in grado di intercettare anche le polveri finissime che, come scientificamente dimostrato, sono quelle più rischiose per la salute. 

Scarica qui il volantino | Chi si accontenta non usa Dustcontrol