Aspirazione nei cantieri navali

NAUTICA

Aspirazione polveri di materiali compositi

Combinando l'esperienza acquisita in oltre 30 anni di attività nel settore della depolverazione industriale, Airum e Dustcontrol hanno sviluppato una linea di prodotti ed accessori per lavorare la vetroresina in totale assenza di polvere. Gli utensili da taglio, molatura e sbavatura - sia elettrici che pneumatici - vengono collegati ad appositi carter aspiranti che catturano la polvere direttamente alla fonte, nel momento in cui viene prodotta, e la convogliano verso singoli aspiratori industriali o nell'impianto centralizzato di aspirazione, dove le micropolveri sono trattenute da filtri assoluti di tipo HEPA-H13.

Dopo tutto, la lavorazione di plastici rinforzati con fibra di vetro (PRFV) o "vetroresina" è in progressiva espansione. I materiali compositi infatti vengono sempre più diffusamente utilizzati per le caratteristiche di leggerezza, resistenza e impermeabilità che li caratterizzano, tanto per la produzione di scafi, aereomobili, parti di carrozzeria per pullman, camion, furgoni e camper, serbatoi, antenne paraboliche, cassonetti, campane per l'igiene urbana, quanto per la produzione manufatti vari come particolari per macchine industriali e per l'edilizia. I lavoratori di questi comparti produttivi sono sottoposti al rischio di inalazione da polvere, sia per la presenza di fibre di vetro provenienti dalla dispersione durante l'uso della materia, sia perchè prodotta durante le operazioni di taglio, rifilatura o finitura. Per queste lavorazioni vengono usati utensili portatili con dischi abrasivi o diamantati che producono un particolato finissimo che, rimanendo a lungo sospeso in aria, è molto insidioso per la salute degli operatori.